fbpx

Menu americano per il 4 luglio: appetitoso, tradizionale e soprattutto a stelle strisce. Una richiesta impossibile? No, soprattutto per chi vuole vivere l’Independence Day in pieno stile USA. Il giorno dell’Indipendenza negli Stati Uniti è infatti una festa nazionale particolarmente importante che vuole commemorare l’adozione della Dichiarazione d’indipendenza degli Stati Uniti d’America il 4 luglio 1776, con la quale le Tredici colonie si distaccarono dal Regno di Gran Bretagna.

Le tradizioni legate alla Festa dell’Indipendenza giungono da molto lontano. È infatti dal 1800 che negli States esiste l’usanza di festeggiare con i propri cari davanti a parate e sfilate, in città cosparse di bandiere a stelle e strisce. Feste rumorose che accompagnano il 4 luglio USA fino a tarda serata, quando i cittadini americani assistono tutti insieme allo spettacolo dei fuochi d’artificio.

Una festività imprescindibile, dove non può mancare il vero protagonista: il cibo! I classici luoghi di ritrovo per bere una birra e mangiare in compagnia si dividono tra picnic, parco e il giardino di casa davanti a un rovente barbecue, quando cioè si consuma il momento collettivo della giornata: il pranzo. Scopriamo insieme tutti i segreti per un menu americano dedicato all’Independence Day!

Cibo americano

Menu Americano: una giornata speciale

Il menu americano del 4 luglio USA è fortemente caratterizzato dalle tradizioni radicate negli anni: barbecue, aromi, contorni sfiziosi con salse e dolci golosissimi. Non solo carne alla griglia: non possono infatti mancare ali di pollo fritte, anelli di cipolla e classici stuzzichini come tortillas e patatine fritte accompagnate dalle mitiche salse che noi di American Crunch non dimentichiamo. Il menu americano per l’Indipendenza non si scorda però anche degli amanti dei cibi light. Infatti, a coloro che non amano la carne alla brace, vogliamo consigliare salmone (con tartine o panini accompagnati da una salsa al formaggio), uova (un grande classico) e patate.

 

Brunch Americano di tendenza

Il brunch americano rappresenta una dei grandi trend che gli USA hanno attualmente esportato ovunque. Un pasto completo che generalmente viene consumato tra la colazione e il pranzo e che di fatto prevede sia le ricette dolci che quelle salate. Un’abitudine tutta a stelle strisce per ovviare a quelle occasioni in cui ci si sveglia molto tardi e che molti americani sfruttano anche il giorno dell’Independence Day.

Quello che non deve mai mancare in un brunch americano sono bacon, uova, morbidi pancake con i topping, muffin, caffè e succo di arancia. Di più sofisticato, poi, consigliamo i magici bagle con salmone. Dopo un brunch ricco come quello all’americana, sarete pronti per festeggiare il 4 luglio insieme ai vostri amici.

 

Cibo americano: i nostri consigli per il menu

Il bello (ed il buono) del cibo americano è il fatto di poterlo declinare in numerosi piatti e portate. Dagli antipasti ai dessert, passando per la carne e il contorno: tutto è inseribile in un menu fantastico. Ecco qualche consiglio.

Barbecue per la carne

In questa giornata di divertimento e spensieratezza la tradizione americana riconosce come suo vero protagonista il barbecue. Milioni e milioni di cittadini americani amano gustare numerose tipologie di carne come bistecche e costolette sottoposti a processi di affumicatura e marinatura.

Pollo fritto americano

Oggi si trovano moltissime versioni di questa ricetta con combinazioni diverse di sapori. Noi vi consigliamo di inserire nell’impanatura curry, origano, cannella o pepe. Un piatto irresistibile da gustare a casa oppure ad un caldo picnic.

Caesar Salad: il contorno perfetto

Il contorno perfetto per chi vuole provare la cucina USA, senza rinunciare alla tradizione italiana. In questo insalata vengono uniti ingredienti come il parmigiano, la lattuga e l’olio extravergine di oliva, con sapori americani come la salsa Worcestershire.

I Dolci americani

Due cose non devono mai mancare: i brownies al burro d’arachidi, morbidi all’interno ma contraddistinti da una deliziosa crosticina fuori che fa emergere tutta la dolcezza del burro d’arachidi, e la tradizionale American Pie, la classica torta di mele servibile calda o con qualche pallina di gelato.